Come curarla

Sebbene l’orchite sia un disturbo fastidioso che se non curato può provocare gravi conseguenze, esiste un trattamento da seguire per liberarsene. Il trattamento dell’orchite viene prescritto dal medico, insieme ai test di accertamento, sconsigliamo vivamente l’utilizzo improprio di farmaci senza consulto medico.
L’orchite colpisce solitamente soggetti particolarmente a rischio, che dovrebbero sottoporsi a controlli periodici o fare prevenzione. Di questi soggetti ricordiamo che: una fetta è costituita da coloro che non sono stati vaccinati contro la parotite, ma una fetta più consistente è formata da uomini affetti da malattie sessualmente trasmissibili o esposti al contagio e uomini sopra i 45 anni con problemi alla prostata. Queste sono informazioni importanti da conoscere in quanto aiutano a determinare le cause, che a loro volta influiscono sul trattamento dell’orchite.

Come curarla

Solitamente alla base del trattamento dell’orchite vi è la prescrizione di farmaci antibiotici o sulfamidici, antinfiammatori o cortisonici, questa terapia è particolarmente indicata soprattutto in caso di orchite di natura batterica o virale, in caso di malattia venerea anche il partner deve sottoporsi al trattamento.
Fra i farmaci generalmente prescritti per la cura dell’orchite troviamo: ibuprofene, naproxene, acetaminofene ed antibiotici quali ceftriaxone, doxiciclina, Azitromicina o ciprofloxacina.

E’ bene ricordare che i farmaci vanno assunti su suggerimento del medico, nelle dosi e nei tempi prescritti.

Si ricorre ad interventi chirurgici solo se strettamente necessario, in caso di complicazioni ad esempio.

Rimedi naturali

In aggiunta a questa terapia per l’orchite, viene consigliato un riposo a letto possibilmente con i testicoli rialzati e non a contatto con il corpo e soprattutto dormire in posizione supina, impacchi freddi e applicazioni di pomate che diano sollievo. Gli impacchi di ghiaccio non vanno applicati direttamente sullo scroto ma l’impacco va avvolto in un panno e posto sulla zona. Si possono inoltre applicare impacchi freddi di timo, o di camomilla o decotti freddi di aglio e zenzero.
Durante il periodo del trattamento si consiglia di mangiare leggero, soprattutto frutta e verdura, evitando costipazioni dell’intestino.
Si consiglia di astenersi dall’attività sessuale durante il trattamento dell’orchite e soprattutto in generale di usare sempre il preservativo.

Perché è importante osservare accuratamente il trattamento per l’orchite?
In caso di mancata cura, della parotite ad esempio, l’uomo corre il rischio di diventare sterile o di atrofia testicolare o di ascessi ed epididimite cronica.

Se il trattamento dell’orchite non allevia il problema?
L’orchite ha un decorso minimo di 4-6 giorni. Nel caso in cui trascorso questo tempo la terapia non sortisca effetto occorre parlare con il medico. Ci si deve recare in ospedale in caso di dolori lancinanti ed improvvisi, reazione ai farmaci, ulcere ed ascessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.